Sistemi ibridi di riscaldamento: tutti i vantaggi

Sistemi ibridi di riscaldamento: tutti i vantaggi

Se pensi di ristrutturare la tua casa e cerchi una soluzione per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria green e innovativa, un sistema ibrido di riscaldamento è la scelta ideale: si tratta di un impianto che combina diverse tecnologie e fonti energetiche, per riscaldare efficacemente gli ambienti e produrre acqua calda sanitaria, portando grandi vantaggi economici e ambientali. Il sistema ibrido è estremamente versatile: si adatta alle condizioni esterne, ai costi energetici e alle necessità, attivando autonomamente la tecnologia più adatta a garantire il massimo comfort e un elevato risparmio.

Sistemi ibridi di riscaldamento: tutti i vantaggi

Un sistema di riscaldamento ibrido può rivelarsi una soluzione vincente soprattutto in caso di ristrutturazione. Non sempre, infatti, può essere possibile ridurre al minimo il fabbisogno termico, cioè l’energia necessaria a scaldare l’edificio, e la temperatura di funzionamento potrebbe rimanere relativamente elevata, soprattutto nelle giornate più rigide. L’estrema versatilità del sistema ibrido lo rende dunque ideale in queste situazioni e anche in caso di elevato fabbisogno di acqua calda.

Un ulteriore vantaggio del sistema ibrido è la possibilità di provvedere anche al raffrescamento dell’abitazione. Una pompa di calore , infatti, è un generatore che può essere facilmente convertito per la produzione di acqua fredda; perciò, se il sistema di distribuzione lo consente, con qualche piccolo adattamento l’impianto ibrido potrà garantire il massimo comfort anche nel periodo estivo raffrescando gli ambienti.

Come funziona un sistema ibrido di riscaldamento?

Gli impianti ibridi sono composti da due generatori di calore che sfruttano fonti di energia differenti: una caldaia a condensazione (che utilizza un combustibile fossile, gas o gasolio) e una pompa di calore (che utilizza invece energia elettrica e l’energia di una fonte rinnovabile esterna).

Il sistema di regolazione sceglie poi di volta in volta quale generatore di calore sfruttare oppure se utilizzarli entrambi: la scelta dipende ovviamente dal fabbisogno energetico dell’abitazione in quel momento e dalle condizioni esterne.Inoltre, è possibile sfruttare anche l’energia solare, sia con sistemi solari termici per la produzione di acqua calda sia con un impianto fotovoltaico, favorendo l’autoconsumo di energia elettrica pulita.

Il cuore del sistema ibrido è una regolazione “intelligente”, che permette di valutare per ogni specifica condizione di funzionamento, in termini di temperatura esterna e richiesta di riscaldamento, se sia più conveniente utilizzare la pompa di calore o la caldaia, basandosi sul costo del combustibile fossile utilizzato e dell’elettricità.

In altre parole:

  • In caso di temperature invernali miti: agisce solo la pompa di calore, che in questa condizione è particolarmente efficiente;
  • In caso di temperature rigide: in questa condizione la pompa di calore riceve parte del calore necessario a riscaldare l’impianto dalla caldaia a condensazione;
  • In caso di temperature molto rigide: agisce solo la caldaia a condensazione per garantire la temperatura desiderata dell’acqua e soddisfare la richiesta di riscaldamento.

In un sistema ibrido, caldaia a condensazione e pompa di calore collaborano dunque per fornire sempre il massimo delle prestazioni e del risparmio energetico, offrendo ogni volta la giusta soluzione: grazie ai sistemi ibridi è possibile produrre l’acqua calda sanitaria necessaria per la propria abitazione e riscaldare quest’ultima tramite un impianto smart ed innovativo.

Sistemi ibridi Buderus

Buderus, grazie all’esperienza maturata nel settore del riscaldamento, è in grado di offrire sistemi ibridi innovativi, pensati appositamente per i clienti che cercano una soluzione green ed efficiente per la propria casa. In particolare, Buderus mette a disposizione due diversi tipi di soluzioni:

  • Generatori ibridi per libero abbinamento: il sistema ibrido riscalda l’acqua dell’impianto, per la produzione di acqua calda sanitaria dev’essere in aggiunta previsto un serbatoio esterno, eventualmente abbinato a collettori solari termici; si tratta di una soluzione particolarmente indicata per abitazioni che dispongono di spazi dedicati per impianti tecnici e nella sostituzione di impianti che già prevedono un serbatoio per l’acqua calda
  • Generatori ibridi combinati: l’acqua calda sanitaria è prodotta dal sistema ibrido, solitamente dalla caldaia; questo rende più semplice l’installazione nelle abitazioni con spazi ridotti.

I sistemi ibridi Buderus consentono di abbinare le pompe di calore Logatherm WPL AR e WPLS.2 pressoché con qualunque caldaia a marchio Buderus. La gamma di caldaie murali Logamax plus Buderus offre un’ampia scelta di soluzioni altamente compatte, efficienti, di facile utilizzo e dal design elegante, come ad esempio i modelli Logamax plus GB172i , Logamax plus GB122 e Logamax plus GB192i .

Per meglio adattarsi a tutte le tipologie di abitazioni, sono disponibili anche combinazioni con caldaie a basamento Buderus come, ad esempio, il modello Logano plus GB212 . In base ai requisiti di legge per l’accesso agli incentivi previsti per le riqualificazioni energetiche, sono definite alcune soluzioni specifiche, disponibili sul listino prodotti Buderus.

Quali sono i vantaggi dei sistemi ibridi?

Pompe di calore per acqua calda sanitaria e integrazione solare

Abbiamo visto come funzionano i sistemi ibridi: ma quali sono i reali vantaggi derivanti dall’installazione di questo tipo di impianto? Anzitutto, un sistema ibrido consente una gestione energetica efficiente e funzionale rispetto all’utilizzo che se ne intende fare e, soprattutto, in base al costo energetico: il sistema ibrido è infatti programmato per regolare la temperatura in maniera intelligente e utilizzare sempre il generatore più conveniente, sfruttando la pompa di calore e, nel momento di un fabbisogno energetico maggiore, utilizzando anche la caldaia a condensazione.

L’utilizzo delle diverse fonti energetiche è poi regolato automaticamente e questo consente di sfruttare nel modo più intelligente i due generatori: a basse temperature, per esempio, le pompe di calore hanno un rendimento superiore e garantiscono un’efficienza maggiore rispetto alle caldaie a condensazione.

La presenza di due generatori garantisce inoltre una maggiore continuità di funzionamento nel caso in cui uno dei due debba essere temporaneamente fermato per manutenzione, semplificando anche la programmazione di questa attività essenziali per assicurare il corretto funzionamento e la massima efficienza dell’impianto nel tempo.

Sistemi ibridi e incentivi

Per agevolare l’utilizzo di fonti rinnovabili, lo stato mette a disposizione degli incentivi economici, ovvero il Conto Termico 2.0 e l’Ecobonus (65% e 110%), che agevolano l’installazione di sistemi ibridi:

  • Conto Termico 2.0: è un incentivo in conto capitale che prevede un contributo fino al 65% delle spese sostenute per interventi di efficienza energetica e produzione di energia termica da fonti rinnovabili; l’incentivo viene erogato dalla GSE S.p.A. (Gestore dei Servizi Energetici) in rate annuali (da 1 a 5 anni), la cui durata dipende dall’intervento realizzato e dall’importo.
  • Ecobonus 65%: è l’incentivo per la riqualificazione energetica degli edifici e prevede una detrazione fiscale del 65% per le spese sostenute, tra l’altro, per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale e produzione di acqua calda sanitaria con sistemi ibridi.
  • Ecobonus 110 %, (detto anche Superbonus): aumenta la detrazione fiscale per le spese sostenute al 110% a patto che gli interventi di efficientamento energetico consentano di aumentare di due classi l’efficienza energetica degli edifici.

Qui potete trovare maggiori informazioni in merito a Ecobonus e incentivi fiscali

Sul nostro sito è inoltre disponibile tutta la documentazione per accedere agli incentivi fiscali con i prodotti per il riscaldamento Buderus.

Scegliere i sistemi ibridi risulta essere dunque estremamente vantaggioso perché consente di accedere agli incentivi fiscali, di ottenere un impianto innovativo ed efficiente per il riscaldamento di casa e di ridurre l’impatto sull’ambiente sfruttando energie rinnovabili. Per l’installazione di un sistema ibrido potete contare sulla professionalità e la consulenza degli installatori Buderus che vi guideranno nella scelta della soluzione che meglio si adatta alle vostre esigenze.

Il sistema di riscaldamento ideale: guida alle soluzioni

Il sistema di riscaldamento ideale: guida alle soluzioni

Vuoi saperne di più? Consulta le nostre guide per scoprire tutto quello che c'è da sapere sui sistemi di riscaldamento e trovare la soluzione più adatta alla tua abitazione e alle tue necessità!

Sistemi di riscaldamento