Lingua


Buderus Logatherm WLW196i

Logatherm WPLS.2

Dimplex DHW 300(D)(+) e DHW 400+

Buderus chiarisce: ecco cosa dovete sapere sul sistema bivalente

I sistemi bivalenti sono sistemi di riscaldamento, che dispongono di e vengono alimentati da due diverse fonti di energia in parallelo. Nei sistemi monovalenti viene ovviamente utilizzata una sola fonte energetica.

Strettamente imparentati con le soluzioni bivalenti sono gli impianti ibridi, che uniscono in un unico apparecchio (aggregato) tutti gli impianti necessari per i sistemi bivalenti.

Il principio della produzione di energia mediante due fonti energetiche non gioca un ruolo rilevante solo nel riscaldamento. Anche nel settore automobilistico i motori bivalenti vengono studiati a fondo e sempre più utilizzati. Gli esempi più rilevanti sono in questo caso le autovetture ibride. Esse si basano su combinazioni di motori elettrici e motori a ciclo Otto classici.

Sistemi bivalenti: i vantaggi per voi

Il motivo principale per optare per una soluzione bivalente risiede nello sfruttamento dei suoi vantaggi economici e prestazionali. Grazie ai sistemi bivalenti è possibile combinare due fonti energetiche in modo tale che il rendimento normalizzato globale aumenti e contemporaneamente diminuiscano i costi di esercizio.

La combinazione di fonti energetiche fossili e rinnovabili risulta essere in questo caso il campo di applicazione principale. Durante il processo le energie rinnovabili producono poche o nessuna emissione. Tuttavia vale anche la pena rammentare che questi impianti in molti casi non forniscono potenza in maniera illimitata (pompe di calore ad aria, cogeneratori funzionanti a carico base) e/o non sempre sono disponibili in ogni momento (energia solare). E ancora, un sistema bivalente sfrutta al massimo grado le energie rinnovabili e copre qualsiasi ulteriore fabbisogno con l’ausilio di una caldaia a picchi di carico funzionante a energie fossili.