Lingua


Smart Home

Pompe di calore per acqua calda sanitaria

Pompe di calore con accumulatore integrato da per la produzione di acqua calda sanitaria.

Richiedere un'offerta di riscaldamento >

Economica produzione di acqua calda.

Per alimentare la Sua casa con acqua calda, vale la pena sfruttare il calore esistente. La pompa di calore per acqua calda assorbe l’energia presente nell’aria ambiente e quindi riscalda l’acqua senza problemi. Grazie a questo processo è possibile sfruttare il potenziale termico in modo efficiente e al tempo stesso proteggere l’ambiente.

Cos'è una pompa di calore per acqua calda?

Separare il riscaldamento dalla produzione di acqua calda domestica vale la pena. Il riscaldamento può essere spento nelle stagioni più calde, risparmiando così energia e allungando la durata di vita dell’impianto di riscaldamento.

Con le pompe di calore per acqua calda si ricava energia dall’aria e si aumenta il livello della temperatura. La pompa di calore per acqua calda rappresenta uno speciale tipo di tecnica delle pompe di calore. Viene utilizzata esclusivamente per la produzione di acqua calda e non può sostituire un riscaldamento. L’apparecchiatura utilizza a tal fine l’energia generata dal calore ceduto dall’aria riscaldata. Tutti i locali interni, inclusi i ripostigli e i locali caldaia, possono essere utilizzati per usare in modo efficiente l’energia termica.

Come funziona una pompa di calore per acqua calda?

L’aria esterna viene assorbita ed entra in contatto con il liquido refrigerante della pompa di calore. Questo processo porta alla vaporizzazione dell’aria. Il vapore generato viene poi compresso da un compressore con un conseguente aumento della temperatura. L’energia che ne risulta viene alla fine trasmessa da uno scambiatore di calore all’accumulatore di acqua calda, la cui sostanza si riscalda. A questo punto il liquido refrigerante ritorna allo stato liquido e il circuito ricomincia dall’inizio.

Principio di funzionamento di una pompa di calore per acqua sanitaria Per l’intero ciclo la pompa di calore necessita esclusivamente di energia elettrica per l’assorbimento dell’aria e per il compressore. L’aria riconvogliata è a questo punto più fredda e deumidificata. L’apparecchiatura lavora nel modo più efficace con temperature dell’aria di alimentazione da 5° a 35°C, mentre l’acqua raggiunge temperature fino a 65°C. Queste temperature elevate sono necessarie anche per abbattere in modo attivo potenziali agenti e germi patogeni.

I vantaggi e gli svantaggi di una pompa di calore per acqua calda.

La pompa di calore per acqua calda viene anche chiamata pompa di calore per acqua sanitaria o pompa di calore per acqua potabile. Si differenzia da altre pompe di calore, come per esempio la pompa di calore aria-acqua, che può essere impiegata anche per riscaldare gli ambienti. Una pompa di calore per acqua calda viene utilizzata solo per riscaldare l’acqua domestica.

L’utilizzo effettivo dell’energia resa disponibile dal recupero di calore rappresenta il vantaggio più grande di una pompa di calore per acqua calda. Spesso le cantine e i ripostigli vengono scaldati dalle perdite di calore di caldaie ed elettrodomestici, come lavatrici e asciugatrici. Questa energia gratuita viene sfruttata dalle pompe di calore per acqua calda di Buderus, che possono lavorare nel modo più efficiente in caso di alte temperature. Con bassi costi di investimento e di esercizio una pompa di calore per acqua calda può adoperare fino al 70% della potenza per produrre acqua calda e in più, contemporaneamente, ridurre la temperatura e l’umidità dei locali. Tra le altre cose questo processo evita anche il rischio di formazione di muffa.

L’apparecchiatura non provoca emissioni nocive ed è di dimensioni compatte. Nei mesi caldi può essere completamente separata dal sistema di riscaldamento già presente grazie al disaccoppiamento della produzione di acqua calda. Questo processo consente di risparmiare energia, costi e ridurre le emissioni di CO2! Facendo lavorare la pompa con energia ecologica (verde) di rete o con un impianto fotovoltaico, è possibile ridurre le emissioni di CO2 del riscaldamento di un altro 20-30%.

Sfruttando le perdite di calore e un 1 kWh di energia elettrica, è possibile produrre dai 3 ai 5 kW di energia termica.

Dove si annidano i costi delle pompe di calore per acqua calda?

Le pompe di calore per acqua calda per case unifamiliari hanno di solito una potenza termica di 1,5 - 2,5 kW. Il potenziale di risparmio in confronto ai sistemi di produzione acqua calda convenzionali si differenzia a seconda della grandezza e della potenza dell’impianto.

Più alta è la temperatura del locale, più efficiente è il funzionamento dell’apparecchiatura. Quindi il riscaldamento centralizzato può essere spento fuori dal periodo di riscaldamento.

Una pompa di calore per acqua calda ha una durata di vita di ca. 15-20 anni. Durante questo periodo la pompa non richiede in linea di massima manutenzione, tuttavia dovrebbe essere sottoposta ad un controllo di funzionamento ogni due anni.

Posa e allacciamento della pompa di calore per acqua calda

Una pompa di calore per acqua calda è compatta e al tempo stesso non genera emissioni nocive. Perciò non è necessario alcun camino. L’apparecchiatura è pressappoco grande quanto un frigorifero e quindi può essere installata fino a un’altezza dei locali di 2 m. La posa dovrebbe essere eseguita dopo un’accurata progettazione da parte di personale specializzato qualificato. Il luogo scelto dovrebbe, inoltre, essere protetto dal gelo e idealmente avere temperature costanti di almeno 10°C tutto l’anno. Perciò i locali caldaia e i ripostigli, nei quali l’apparecchio può sfruttare il calore ceduto dall’impianto di riscaldamento, da asciugatrici, frigoriferi o lavatrici, sono perfettamente idonei. Le pompe di calore per acqua calda sottraggono calore e umidità dall’ambiente in cui sono installate. Di conseguenza i generi alimentari si conservano più a lungo e la biancheria si asciuga più velocemente.

Per poter funzionare pienamente, l’apparecchio necessita solo di una spina elettrica e di essere allacciato alle tubazioni dell’acqua fredda e calda. L’unica cosa da osservare è: le pompe di calore per acqua calda non sono idonee a riscaldare i locali.

Pompe di calore alternative.
Pompe di calore aria-acqua

Per tutto l’anno le pompe di calore aria/acqua utilizzano una fonte di energia che non necessita di essere estratta. Utilizzano infatti l’energia ambientale dell’aria esterna che è gratuita.

Pompe di calore acqua glicolata-acqua

Le pompe di calore acqua glicolica/acqua sfruttano il calore geotermico che, attraverso uno scambiatore di calore, viene trasferito a una miscela di soluzione antigelo e acqua, la cosiddetta acqua glicolica.

Pompe die calore acqua-acqua

Le pompe di calore acqua/acqua ricavano il calore utile dall’acqua di falda che, anche in pieno inverno, mantiene una temperatura tra +7 °C e 12 °C.

Pompe di calore aria-acqua esecuzione split

Indipendentemente dal fatto che sia una nuova costruzione, ammodernate o sostituite i sistemi di riscaldamento tradizionali - le nostre pompe di calore split da Buderus sono un tuttofare.

Le domande più frequenti sulla pompa di calore per acqua calda.

Normalmente un accumulatore di acqua calda da 300 l è sufficiente per una famiglia di 6 – 8 persone. Il volume necessario ad ogni persona dipende dalla potenza del generatore di calore: più bassa la potenza, più grande dovrebbe essere l’accumulatore.

No, le pompe di calore per acqua calda non possono essere utilizzate per riscaldare i locali. Possono essere impiegate solo per la produzione di acqua calda. Per riscaldare i locali è necessario un impianto di riscaldamento separato. Tuttavia si risparmiano molti costi, se la fonte di calore del riscaldamento viene usata poco o per niente per la produzione di acqua calda.

Sì. Il consumo di corrente viene misurato al consumo. Fino al 70% della potenza viene coperta da fonti di energia disponibili.