Le informazioni tecniche

  • Estrazione dal locale; agitatore a pavimento con bracci a molle a balestra da 1,5 a 4 m di diametro, dai 4,5 ai 6 m con tecnica dei bracci articolati con molle a pressione.
  • Articolazione a movimento libero; se si blocca, le coclee ruotano brevemente indietro. In questo modo l’agitatore viene sbloccato.
  • Giunto a sfera; adattamento flessibile della coclea alle condizioni del locale grazie all’impostazione continua dell’angolo e dell’inclinazione.
  • Sistema modulare; è possibile ottenere una qualsiasi lunghezza della coclea di collegamento fino a max. 8 metri, in salti di 0,125 m grazie ai componenti standard – non si richiede alcun lavoro di taglio o saldatura sul cantiere.

Bracci a molle a balestra da 1,5 / 2,0 / 2,5 / 3,0 / 3,5 / 4,0 m

Bracci articolati da 4,5 / 5,0 m

Bracci articolati doppi da 5,5 / 6,0 m

Per cippato o pellet grezzo o fine. In caso di depositi quadrati si consiglia l’installazione di un agitatore a pavimento.

Due pacchetti di molle a balestra svuotano un deposito lungo fino a 4 metri, due bracci articolati ognuno con un pacchetto di molle a balestra (in campo aperto) svuotano un deposito di 4,5 – 5 m e due pezzi di bracci articolati doppi con un pacchetto di molle a balestra ognuno in campo aperto svuotano un deposito con un estrattore di 5,5 e 6 m.

Il piatto dell’agitatore protegge sia i bracci che le molle in caso di deposito pieno dal carico di compressione che si genera sul sistema.

Una coclea di estrazione realizzabile con moduli ad innesto provvede al prelievo del materiale. L’agitatore dovrebbe solo distruggere il materiale di riporto che si crea, affinché la coclea di estrazione possa lavorare in modo ottimale.

Il montaggio dell’estrattore avviene molto semplicemente. Si monta lo zoccolo base, si congiungono i canali del trogolo e le coclee. Si posa l’agitatore, si monta il piatto e si fissano i pacchetti di molle all’interno.

È importante, che durante il riempimento del deposito l’agitatore sia in funzione e i bracci e le molle siano inseriti prima che l’intero materiale sia versato. Solo così si può garantire il funzionamento impeccabile dell’impianto.

I depositi non devono essere transitabili, ottimo è il riempimento dall’alto sopra il piatto dell’agitatore. Deve inoltre essere esclusa la possibilità di apportare modifiche o manomettere i bracci.